Che cos’è il Neglect?

Gli esseri umani vivono in un ambiente complesso, l’uomo elabora informazioni che riguardano la posizione del proprio corpo e degli oggetti nello spazio mediante l’integrazione di diverse modalità sensoriali e la loro interazioni con funzioni cognitive superiori. Sebbene l’esperienza soggettiva dello spazio sia unitaria, essa è basata su diversi tipi di rappresentazione e diverse forme di attenzioni spaziali, che possono essere compromesse in modo selettivo da lesioni cerebrali, dando luogo a disordini specifici della cognizione spaziale.
La negligenza spaziale unilaterale (Neglect) è un disordine associato ad una lesione emisferica unilaterale (più spesso nell’emisfero di destra) che coinvolge i lobi parietali inferiori e superiori, alcune parti del lobo frontale (1, 2) e la sostanza bianca che connette queste regioni parietali e prefrontali (3, 4, 5). I sintomi possibili includono la perdita di rappresentazioni coscienti nello spazio controlesionale (6, 7), deficit nell’orientamento dell’attenzione spaziale verso il lato controlesionale che controlla programmi motori (8) o la rotazione o spostamento del quadro di riferimento egocentrico in direzione del lato ipsilesionale (9, 10, 11).  Oltre a tali distorsioni rappresentazionali, i pazienti con neglect mostrano tipicamente un deficit nel dare inizio a movimenti degli occhi o dell’arto verso il lato controlesionale (12, 1, 13). Inoltre, questo disturbo è spesso associato ad Anosognosia (14).

Esempio di copia di disegno in paziente con Neglect sinistro

Questo disturbo compromette in modo significativo la possibilità di eseguire una vasta gamma di attività quotidiane. Non mangiare cibo sulla parte sinistra del piatto, sbattere contro gli ostacoli sul lato sinistro, leggere frasi incomplete sui giornali e ignorare gli oggetti sul lato sinistro, sono solo alcuni disturbi che mettono a rischio l’autonomia dei pazienti con neglect.
La dissociazione tra deficit senso-motori e (NS) suggerisce che quest’ultima sia determinata da un deficit cognitivo, di ordine più elevato. Infatti, le teorie che sostengono l’ipotesi attenzionale sostengono che una lesione cerebrale unilaterale causi: 1) un deficit di orientamento dell’attenzione verso il lato controlesionale. 2) un deficit di disancoraggio dagli stimoli ipsilaterali al lato della lesione cerebrale, che determina una difficoltà ad orientare l’attenzione verso la parte controlaterale dello spazio (15, 16, 17, 18).
Mediante una valutazione neuropsicologica effettuata da uno specialista con adeguata formazione, è possibile quantificare il deficit e impostare il trattamento riabilitativo.

Bibliografia

  1. Husain, M., Mattingley, J.B., Rorden, C., Kennard, C., Driver, J., 2000. Distinguishing sensory and motor biases in parietal and frontal neglect. Brain 123, 1643–1659.
  2. Ringman, J.M., Saver, J.L., Woolson, R.F., Clarke, W.R., Adams, H.P., 2004. Frequency, risk factors, anatomy, and course of unilateral neglect in an acute stroke cohort. Neurology 63, 468–474.
  3. Bartolomeo, P., Thiebaut de Schotten, M., Doricchi, F., 2007. Left unilateral neglect as a disconnection syndrome. Cereb. Cortex 17, 2479–2490.
  4. Doricchi, F., Thiebaut de Schotten, M., Tomaiuolo, F., Bartolomeo, P., 2008. White matter (dis)connections and gray matter (dys)functions in visual neglect: gaining insights into the brain networks of spatial awareness. Cortex 44, 983–995.
  5. Karnath, H.O., 2001. New insights into the functions of the superior temporal cortex. Nat. Rev. Neurosci. 2, 568–576.
  6. Driver, J., Mattingley, J.B., 1998. Parietal neglect and visual awareness. Nat. Neurosci. 1, 17–22.
  7. Rafal, R.D., 1994. Neglect. Curr. Opin. Neurobiol. 4, 231–236.
  8. Husain, M., Kennard, C., 1996. Visual neglect associated with frontal lobe infarction. J. Neurol. 243, 652–657.
  9. Kerkhoff, G., Schindler, I., Artinger, F., Zoelch, C., Bublak, P., Finke, K., 2006. Rotation or translation of auditory space in neglect? A case study of chronic right-sided neglect. Neuropsychologia 44, 923–930.
  10.  Richard, C., Rousseaux, M., Honore, J., 2005. The egocentric reference deviation of neglect patients is influenced by visuospatial attention. Neuropsychologia 43, 1784–1791.
  11.  Chokron, S., 2003. Right parietal lesions, unilateral spatial neglect, and the egocentric frame of reference. Neuroimage 20, S75–S81.
  12.  Heilman, K.M., Bowers, D., Coslett, B., Whelan, H., Watson, R.T., 1985. Directional hypokinesia: Prolonged reaction times for leftward movements in patients with right hemisphere lesions and neglect. Neurology 35, 855–859.
  13.  Mattingley, J.B., Husain, M., Rorden, C., Kennard, C., Driver, J., 1998. Motor role of human inferior parietal lobe revealed in unilateral neglect patients. Nature 392, 179–182.
  14.  Nicoletta Beschin , Gianna Cocchini , Rory Allen & Sergio Della Sala (2012) Anosognosia and neglect respond differently to the same treatments, Neuropsychological Rehabilitation: An International Journal, 22:4, 550-562, DOI: 10.1080/09602011.2012.669353.
  15.  Husain, M., Mannan, S., Hodgson, T., Wojciulik, E., Driver, J., Kennard, C., 2001. Impaired spatial working memory across saccades contributes to abnormal search in parietal neglect. Brain 124, 941–952.
  16.  Mannan, S.K., Mort, D.J., Hodgson, T.L., Driver, J., Kennard, C., Husain, M., 2005. Revisiting previously searched locations in visual neglect: role of right parietal and frontal lesions in misjudging old locations as new. J. Cogn. Neurosci. 17, 340–354.
  17.  Parton, A., Malhotra, P., Nachev, P., Ames, D., Ball, J., Chataway, J., Husain, M., 2006. Space re-exploration in hemispatial neglect. NeuroReport 17, 833–836.
  18.  Sprenger, A., Kompf, D., Heide, W., 2002. Visual search in patients with left visual hemineglect. Prog. Brain Res. 140, 395–416.